Tribunale di Lecco – 2015

La vicenda ha colpito il Sig. A.C. in occasione del ricovero e del successivo intervento di resezione transuretrale della prostata.

L’imprudente omissione di valutazione pre-operatoria della funzionalità del muscolo detrusore, anche in considerazione dei rischi legati alle condizioni cliniche del soggetto, definito un anziano fragile e una lesione della vescica, prodotta da errore tecnico, le cui conseguenze sono state peggiorate dallo scorretto posizionamento del catetere vescicale, hanno determinato il decesso del Sig. A.C.

Il Tribunale di Lecco, a seguito della causa intentata dalla moglie e dalle figlie del defunto, valutato che il comportamento imprudente, negligente ed imperito dei sanitari e dello stesso personale infermieristico dell’Ospedale aveva causato la morte del Sig. A.C., ha condannato l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco al pagamento in favore della moglie del defunto di Euro 210’000,00 e in favore delle due figlie di Euro 320’000,00 così per un totale di Euro 530’000,00 oltre interessi, spese di lite, spese documentate, rimborso forfettario, oneri fiscali e contributivi e spese di CTU.